M’ARRICRIO ROCKE FEST – BOS in concerto il 6 settembre a Caltanissetta

Questo slideshow richiede JavaScript.

Presentata questa mattina al Palazzo del Carmine di Caltanissetta la prima edizione del “M’arricrio Rock Fest” e “Sicily food festival” connubio tra gastronomia di eccellenza e travolgente musica, inserito nel cartellone di eventi del settembre nisseno “Tutta mia la città”. Un festival di tre giorni per arricriare il pubblico di Caltanissetta che s‘immergerà a cuore allegro per rigenerarsi attraverso la musica, lingua universale che emoziona e appassiona.

La prima serata (6 settembre) vedrà sul palco i “Babil on Suite” – band di musicisti, dj e compositori reduce dal successo dell’ultima hit estiva “Little Lamb”, mistione da pop funky e sonorità tribali – GUARDA IL VIDEO – e i “Not the Fonda” eleganti e travolgenti, un mix di pure emozioni e divertimento. L’indomani (7 settembre) sarà la volta della cantautrice raffinata ed elegante Miele, dalla voce rock intensa e graffiante e dei Reggae Zone Family, e alle vibrazioni positive in levare con i loro live coinvolgenti che invitano alla danza.

Gran finale l’8 settembre con Lello analfino & Tinturia l’icona musicale della Sicilia, di certo il gruppo più amato e seguito dell’Isola, guidati dal carismatico frontman Lello Analfino, direttore artistico della tre giorni di musica.

Alla conferenza erano presenti il sindaco, architetto Roberto Gambino, il Vicesindaco Grazia Giammusso, il direttore artistico Lello Analfino e il vicepresidente dell’ARS Giancarlo Cancelleri.

Il Festival è realizzato in collaborazione con Puntoeacapo.

Little Lamb: il video fa il giro del mondo. Premiato nel circuito dei festival internazionali

bos - foto estate rid

A poco più di un mese dall’uscita (lo scorso 15 giugno) il videoclip di LITTLE LAMBterzo singolo dei Babil On Suite dall’album di inediti “Paz (Puntoeacapo / A1 Entertainment) – gira il mondo grazie al circuito dei festival cinematografici e di settore con apprezzamenti per la regia (di Daniele Gangemi) e per il sound coinvolgente.

Delle ultime ore la notizia del premio come vincitori per la categoria “Best music Award” all’Indo global International Film Festival, che arriva a coronamento di una serie di official selection che li vede in gara in tutto il mondo. Vincitori della categoria Best Music Video per il mese di giugno alla quinta edizione dell’Eurasia International Monthly Film Festival (Mosca), unici italiani premiati, insieme a giapponesi, cinesi, americani, francesi, inglesi ed iracheni.

GUARDA IL VIDEO 

Mentre la band gira i palchi estivi nel tour Paz Live, il video di Little Lamb continua il suo viaggio internazionale che ha già toccato tappe prestigiose come Amsterdam (European Cinematography Awards) e New York (finalisti al New York Cinematography Awards) e che proseguirà con Mumbai, in India, il 26 di luglio e Bacalar in Messico (7 Colors Lagoon Bacalar International Film Festival), facendo tappa anche in Romania (Bucharest ShortCut Cinefest) e Portogallo (semi-Finalisti al Lisbon Film Rendezvous). E ancora in Venezuela, in gara al X Encuentro Para Cinéfagos 2019 (Festival de CineArte en la Frontera), che si terrà dall’8 al 10 agosto.

 

Dopo le sonorità latine di Boa Babil on feat. Mario Venuti e l’elettro-pop di Call another Boy, per questa estate i Babil on Suite propongono il trascinante ritmo tribale di Little che nasce da un’ispirazione per un canto di Joseph Kamaru (noto musicista gospel e attivista Kenyano): «È un canto viscerale», come lo definisce la band, «succede che il tradimento politico e quello sociale ci trasformino in agnellini: quasi indeboliti e in uno stato di confusione che ricorda il caos, lo stesso caos da cui scaturisce l’ordine, che contraddistingue l’universo». 

 

ONLINE // video di Little Lamb, terzo singolo dall’album Paz

Dopo le sonorità latine di Boa Babil on feat. Mario Venuti e l’elettro-pop di Call another Boy, i Babil on Suite tornano con il trascinante ritmo tribale di LITTLE LAMB: domani 15 giugno sarà on line il VIDEO del terzo singolo estratto dall’album di inediti PAZ (Puntoeacapo / A1 Entertainment), diretto da Daniele Gangemi che commenta: «Il videoclip è stato concepito come un viaggio verso l’ignoto, mossi dall’urgenza di ritrovarsi attraverso la scoperta del mondo circostante. Cinema e musica che si incontrano ancora una volta per raccontare assieme in modo unico e spettacolare il desiderio di oltrepassare i propri confini e di aprirsi all’altro, superando l’iniziale paura del diverso e trovando anzi ristoro, purificazione e salvezza nel confronto col prossimo.  Un racconto breve, corale e di formazione, dove il protagonista assoluto è l’essere umano in tutto il suo potenziale ed in tutte le sue innumerevoli sfaccettature: un inno all’azione ed al cambiamento come unica strada possibile».

Little Lamb nasce da un’ispirazione per un canto di Joseph Kamaru (noto musicista gospel e attivista Kenyano): «È un canto viscerale», come lo definisce la band, «succede che il tradimento politico e quello sociale ci trasformino in agnellini: quasi indeboliti e in uno stato di confusione che ricorda il caos, lo stesso caos da cui scaturisce l’ordine, che contraddistingue l’universo». 

cover tour

PAZ LIVE // 2019 // Summer Edition 

2 giugno @OCEANOMARE // San Leone (AG)

1 luglio @ ENNA // Capodanno estivo

6 luglio @ CATANIA  // Qubba

25 luglio @ MALVAGNA (ME)  // Piazza Roma

5 agosto @ SPIAGGETTA A GIALLONARDO // (AG)

8 agosto @ ZABBATANA //Pozzallo (RG)

15 agosto @ CEFALU’ (PA) // Lungomare Giardina 

17 agosto @ GANGI (PA) // Piazza del Popolo – Notte bianca

7 settembre @ MARZAMEMI // Private party

 // IN AGGIORNAMENTO // 

Continua a leggere

#AboutPaz | Recensioni sul nuovo album

Rumore – n. 2 /2019 [recensione]

#aboutPAZ

La Sicilia – I Babil on suite firmano la loro PAZ musicale [intervista] di Leonardo Lodato

lasicilia

  • Music Map [recensione] L’album “Paz” dei Babil On Suite è un caleidoscopio di ritmi world, uniti da uno spirito decisamente pop e festaiolo. Gli otto componenti della band creano arrangiamenti lussureggianti, come quelli delle disco band di fine anni ’70, ma con un sound contemporaneo: voci maschili e femminili soliste e in coro, sezioni di fiati incisive, dj che danno i battiti dance assieme alla batteria acustica. E tanto groove.
  • Music Letter [recensioneForse di questi tempi di magra in cui l’omologazione sconfina anche nella banalità espressiva di certe proposte, molte delle quali anche paradossalmente osannate dai grandi media, ascoltare un disco come Paz dei Babil On Suite mi restituisce aria fresca ai polmoni e buona luce per le speranze future.
  • 100 Decibel [intervista] “BABIL ON SUITE: e si fa festa con groove”
  • Sicily Mag “Call Another Boy”, la fiaba fantascientifica dei Babil On Suite [report]
  • Musica intorno [recensione] “PAZ”, IL SOUND DI UN MANTRA IRRESISTIBILE!” 
  • Sound Contest [intervista] BABIL ON SUITE Un disco di pace
  • Shake Gran palle di fuoco [recensione]
  • Sicilian Post [intervista] di Giorgia Lodato
  • Index Music [report]
  • Blu Note music [recensione]
  • Note spillate [recensione]
  • La musica Rock [recensione]