#AboutPaz | Recensioni sul nuovo album

Rumore – n. 2 /2019 [recensione]

#aboutPAZ

La Sicilia – I Babil on suite firmano la loro PAZ musicale [intervista] di Leonardo Lodato

lasicilia

  • Music Map [recensione] L’album “Paz” dei Babil On Suite è un caleidoscopio di ritmi world, uniti da uno spirito decisamente pop e festaiolo. Gli otto componenti della band creano arrangiamenti lussureggianti, come quelli delle disco band di fine anni ’70, ma con un sound contemporaneo: voci maschili e femminili soliste e in coro, sezioni di fiati incisive, dj che danno i battiti dance assieme alla batteria acustica. E tanto groove.
  • Music Letter [recensioneForse di questi tempi di magra in cui l’omologazione sconfina anche nella banalità espressiva di certe proposte, molte delle quali anche paradossalmente osannate dai grandi media, ascoltare un disco come Paz dei Babil On Suite mi restituisce aria fresca ai polmoni e buona luce per le speranze future.
  • 100 Decibel [intervista] “BABIL ON SUITE: e si fa festa con groove”
  • Sicily Mag “Call Another Boy”, la fiaba fantascientifica dei Babil On Suite [report]
  • Musica intorno [recensione] “PAZ”, IL SOUND DI UN MANTRA IRRESISTIBILE!” 
  • Sound Contest [intervista] BABIL ON SUITE Un disco di pace
  • Shake Gran palle di fuoco [recensione]
  • Sicilian Post [intervista] di Giorgia Lodato
  • Index Music [report]
  • Blu Note music [recensione]
  • Note spillate [recensione]
  • La musica Rock [recensione]
Annunci

New album “PAZ” / Dal 18 gennaio negli store

DAL 18 GENNAIO ARRIVA IL NUOVO ALBUM  DEL GRUPPO DI DJ, MUSICISTI E COMPOSITORI CATANESI

La band che ha già collaborato con musicisti del calibro di Lucio Dalla, Mario Venuti, Max Gazzè, Samuele Bersani e tanti altri, propone un disco che riappacifica stilisticamente e linguisticamente molti tasselli del caleidoscopio musicale che la rappresenta. Un progetto caratterizzato dalle due voci di Caterina Anastasi e Manola Micalizzi e dal funky rap di Geo Johnson.

bos3

Il titolo del disco “PAZ” (Puntoeacapo / A1 Entertainment) proviene dal portoghese “Pace”, una “pace artistica” che riunisce in maniera corale più stili e lingue. La tracklist è un viaggio coinvolgente, ammiccante, concettuale.

ACQUISTA QUI

L’album è un contenitore sonoro del percorso artistico dei Babil on Suite dove acoustic drums sono in sintonia con i clap delle drum machine, e gli strumenti tradizionali world si fondono con i sample campionati mantengono la leggerezza di natura Pop. C’è sempre qualcosa che lega i campionatori alla musica acustica. In questa diversità c’è una sorta di uniformità, è un album che scorre libero così come è stato concepito, un disco “naturalmente” pop, senza la volontà di esserlo. “Paz è una parola di tre lettere come il nostro acronimo BOS: immediato, ammiccante, che lascia spazio alla curiosità. Ma desidera anche essere un omaggio al disegnatore Andrea Pazienza “Paz” perché – anche se non ricorda il suo tratto – per la copertina dell’album abbiamo scelto l’arte del disegno, e non poteva mancare una “figura” che per noi è anche un simbolo di rinascita, divenuta un po’ l’identità della band: Maria di Metropolis di Fritz Lang” Babil on Suite

Il 18 gennaio i BABIL ON SUITE incontreranno il pubblico e racconteranno “PAZ” al MA Catania Via vela 6.

GUARDA IL VIDEO // Sempre il 18 gennaio sarà on line il video del singolo “Call Another Boy” con la regia e animazione di Roberto Biadi e Fabio Ramiro Rossin: Il videoclip è un viaggio di crescita, una fiaba classica con un tocco steampunk, condita da moltissimi riferimenti e citazioni al mondo del cinema, della fantascienza, dei fumetti e dei videogiochi. Seguiamo Maria, la protagonista, mentre assume sempre maggior consapevolezza della propria forza, fino a trovare la chiave che le permette di raggiungere l’Altrove, un nuovo inizio. È un po’ un inno alla forza innata che tutte le donne custodiscono, poi ognuno può vederci quello che vuole, gli esempi di questa resilienza sono ovunque e molteplici: da una ragazza che si affaccia alla vita adulta, a una donna che risorge dalle ceneri di una relazione tossica distrutta, fino alla madre che attraversa il mare per donare ai propri figli un minimo di speranza (troppo spesso vana). Ma in fondo quello che a noi interessava era raccontare il viaggio di Maria: essere donna ancora oggi è un lavoro difficile”.

Paz- tracklist

babil on suite - ph luca guarneri (1) media rid

Contatti e social
www.babilonsuite.com
www.facebook.com/babilon.suite
www.instagram.com/babilonsuite

Youtube @BABIL ON SUITE / @BabilOnSuiteVEVO
Management: Puntoeacapo srl (Nuccio La Ferlita : n.laferlita@puntoeacapo.uno -  Alessandra Nalon alessandra@puntoeacapo.uno )
Responsabile per P&C (Filly De Luca : filly@puntoeacapo.uno )
Distribuzione: A1 Entertainement
Ufficio Stampa e Promozione Radio & Web: L’AltopArlAnte

 

 

Call another boy | Nuovo singolo in radio e digital store

«Come un palloncino legato a un sasso. Non c’è maggior solitudine di vivere in due restando legati al passato, invece di aprirsi al nuovo. Finché una vocina impertinente ti suggerisce … Call Another Boy». Babil on suite. La leggerezza del pianoforte alla Praise You e il groove delle percussioni di Rapper’s Delight tratteggiano il sound del brano scelto come singolo che anticipa l’album “PAZ” e ne caratterizza l’essenza.

>>  ASCOLTA QUI<<

Il video del singolo, diretto da Roberto Biadi, sarà online dal 18 gennaio sui canali web ufficiali del gruppo.

babil on suite - ph luca guarneri (4) media

Continua a leggere Call another boy | Nuovo singolo in radio e digital store

BABIL ON SUITE con MARIO VENUTI: nuovo singolo “Boa Babil On”

 

DIGITAL STORE_BANNERDal 20 luglio è in radio “BOA BABIL ON” (etichetta Puntoeacapo), il nuovo singolo del gruppo di musicisti e dj catanesi BABIL ON SUITE, che vede la partecipazione di MARIO VENUTI. Un brano dalle sonorità coinvolgenti, viscerali e allo stesso tempo dal sapore internazionale raccontato in un videoclip diretto da Fabio Luongo, on line da oggi 

VIDEO UFFICIALE 

Sempre dal 20 luglio  “Boa Babil On” è disponibile anche nei Digital Store.

«Un inno al rinnovamento – raccontano i Babil On Suite – un viaggio attraverso il quale vorremmo portare il mondo intero, fino a spingerci verso una coralità percussiva e armoniosa che pulsa come il cuore della terra.  Ah…che bellezza, il sole sorge! Ah…che bellezza viene a brillare!».

 

Bio

Musicisti, dj e produttori catanesi, presenti nel panorama musicale da dieci anni, hanno calcato alcuni dei palchi più noti, collaborando live con vari artisti, tra questi: Lucio Dalla, Nouvelle Vague, Carl Graig, Max Gazzè, Samuele Bersani, Eugenio Bennato, Mario Venuti, Roy Paci, 99 Posse, Gaben.  Sono stati sul palco di alcuni dei festival più seguiti della Sicilia e non solo, tra questi il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo e il Salina Festival che li hanno voluti per ben due edizioni, e ancora Azzurro Festival, Sonica, Collisioni, Musaic-On, solo per citarne alcuni. Nel 2009 incontrano Lucio Dalla che produce il primo disco “Roulette”, tre anni dopo è la volta de “La scatola”. Nel 2016 esce “Safari Now”, con nuove sonorità, un album ricco di sfumature che, pur abbracciando stili diversi, resta coerente con la vera natura bos: groove che passa dalla dance floor, fino al mood elettro swing. Nel 2017 escono con un riediting di “Contessa” dei Decibel, una bos version che ha ricevuto il plauso dello stesso Enrico Ruggeri. Il 20 luglio 2018 esce nelle radio “Boa Babil On”, brano che anticipa il nuovo album.

I Babil On Suite sono: Caterina Anastasi (voce), Salvo Dub (double bass, synth), Giuseppe Di Stefano (organo,synth), Manuele Doca (drums), Manola Micalizzi (cori e percussioni), Geo Johnson (mc). Con la collaborazione live di: Marina La Torraca (trumpet), Elisa Messina (guitar)